Cittadini del Mondo

Via Kennedy, 24 - Ferrara
Tel. 0532.764334

Italiano per stranieri

Lunedì         17:00-18:30
Martedì        17:00-18:30
Mercoledì    17:00-18:30
Giovedì        17:00-18:30
Venerdì        17:00-18:30

Attività doposcuola

Martedì    14:30 - 17:00
Giovedì    14:30 - 17:00

Ginnastica donne

non abbiamo ancora inziato il corso
ma si può iscriversi

Palestra via Ortigara 14

Occhioaimedia .org

occhioaimedia.org

litalia_sonoancheio

secondegenerazioni.it

 

 

arcoiris

UN GIORNO IMPORTANTE

ATTO PRIMO

COSTITUZIONE DELLA REPPUBLICA ITALIANA

PRINCIPI FONDAMENTALI

Art. 3

"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinione, di condizioni personali e sociali.

E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del paese".


...Oggi siamo scesi in campo i migranti e non, per dire a tutti che è ora di difendere i nostri diritti, i diritti di tutti, senza esclusioni e discriminazioni.

Le nuove leggi emanate dal Governo ci separano, ci classificano, ci dividono e oggi siamo qui per dimostrare a tutti e a noi stessi che i diritti non hanno colore, né provenienza geografica, che i diritti sono inviolabili.


E' necessario cominciare ad ampliare gli spazi di partecipazione e di dialogo veri fra le culture, per costruire questo "bel Paese" insieme. Non si può pensare oggi agli immigrati solo come FORZA LAVORO, perché le nostre risorse sono più grandi e più lontane. Abbiamo fatto un lungo viaggio, con valigie cariche di storia, di cultura, di speranze, di sogni, di desideri per un futuro migliore, tutto nel nome della Pace. Sperando che sia la Pace e la Fratellanza ad aprire le nostre porte al dialogo continuo e costante...perché come dice uno slogan: "La porta più sicura è quella aperta".


E' necessario cominciare a condividere i nostri progetti di vita...il lavoro, la salute, la scuola, la politica. E' ora di pensare insieme al futuro dei nostri figli, perché sono loro "il domani". Fermiamoci un attimo a riflettere come vogliamo vivere questo momento storico. Proviamo almeno per un attimo a unire i nostri sforzi, i nostri pensieri, le nostre parole e i nostri sogni, per lasciare ai nostri figli una eredità degna.


Cominciamo seriamente ad abbattere il muro della PAURA che il governo vuole imporci con le sue leggi repressive e inutili, perché dietro si nascondono interessi che gli fanno un grave danno al Paese e a noi cittadini principalmente. In nome della sicurezza si proclamano decreti per censire i bambini, raccogliere le loro impronte, separare le famiglie...i più deboli, i più poveri, quelli che secondo loro "disturbano la tranquillità dei cittadini"...ma noi non vogliamo questo presente...perché non vogliamo ripetere gli errori che la storia ci ha insegnato.


IO NON HO PAURA DELL'ITALIA MULTIETNICA!!!